UEN

Canto della sorgente 

prendere cura dello stato d’anima e l’energia vitale 

“UEN” nella lingua cinese vuol dire sorgente. Il luogo da cui provengono i sogni, dove l’ispirazione rigenera lo spirito e la creazione, l’origine delle anime. Poi nasce il fiume che nutre la vita, i percorsi unici e speciali di ogni creatura.

Nell’era digitale e di internet, la storia umana sta attraversando un periodo di caos e di rapidi cambiamenti. La tensione e la dispersività presenti nel ritmo della vita quotidiana, tendono ad abbassare l’energia vitale, creando sofferenza nella mente, nelle emozioni e nel corpo. Dimenticando la nostra origine e la nostra natura, non sappiamo più come si fa ad essere in contatto con noi stessi, le stagioni, il cielo e la terra, e questo ci porta spesso a guardare e a fermarci alla superficie delle nostre difficoltà e dei nostri problemi. 

Ora è il momento di scoprire “io chi sono”, quella fonte di guarigione e creazione che sta alla base della propria natura profonda e che ci trasmette le soluzioni alla nostra sofferenza.

L’antica saggezza cinese dell’ I-Ching dice: “L’universo non si ferma; le persone dovrebbero essere come il cielo e la terra e avanzare costantemente”. 

Il mito indiano dice: “Il canto di Dio ha creato tutto il mondo”. 

Infatti, fin dai tempi antichi e in tutte le culture, Cantare è un modo di imitare e di sintonizzarsi con l’universo e con la natura. 

Il movimento e la danza sono il corpo fisico del canto, e fluiscono insieme alla voce dei nostri sentimenti e delle nostre emozioni che sono la porta per accedere al proprio mondo interiore.  

Così è nato “Il Canto di 源UEN”, un canale di comunicazione, una ricerca della natura originale di sé, un approccio per armonizzare e ampliare la propria essenza, rimuovere gli ostacoli emozionali e fluire nel sentimento profondo; uno spazio per creare una connessione tra il piccolo sé e il mondo, andando oltre le culture, il tempo, lo spazio e i singoli individui.